Al via il ciclo di eventi “È il giornalismo, bellezza!”

10 marzo 2014 • 10 anni di Ejo • by

Ezio Mauro, direttore di Repubblica, Maurizio Canetta, capo dipartimento informazione e direttore designato della Rsi, e Marcello Foa, giornalista e Ceo di Timedia, sono gli ospiti della serata pubblica “Internet, killer o opportunità? Come cambia l’informazione nell’era digitale” che si terrà a Lugano martedì 11 marzo alle 18.15 presso lo Studio 2 della Rsi.

La conferenza, moderata da Natascha Fioretti dell’Osservatorio europeo di giornalismo, è il primo appuntamento di un ciclo di serate pubbliche e seminari accademici dedicati al giornalismo tra offline e digitale, organizzati dall’Ejo insieme a CORSI (Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana), Rsi, Associazione Ticinese dei Giornalisti con il sostegno dei Corsi di giornalismo della Svizzera italiana.

L’evento di martedì con Ezio Mauro sarà incentrato sull’evoluzione del giornalismo nella complessa transizione verso il digitale e il suo ruolo in una società sempre più connessa, dove Internet è il vero motore dell’informazione, uno degli argomenti cui l’Osservatorio europeo di giornalismo ha sempre dedicato le sue attività. Il ciclo di eventi è stato organizzato proprio con l’intento di festeggiare i dieci anni di vita dell’Ejo e coinvolgerà esponenti di primo piano del giornalismo svizzero ed europeo.

Serate pubbliche:

Oltre all’appuntamento di domani, fanno parte della rassegna anche altre due serate aperte al pubblico. La prima, in programma il 3 aprile (ore 20.30, Studio 2 Rsi di Lugano), sarà dedicata al servizio pubblico. In questa sede interverrano Roger De Weck, direttore generale Srg, Tito Tettamanti, avvocato, politico e imprenditore svizzero e il giornalista Aldo Sofia. Il secondo appuntamento è invece in calendario per il 13 maggio e vedrà la partecipazione di Barbara Palombelli (giornalista e conduttrice tv), Matteo Caratti (La Regione), Enrico Morresi (giornalista), Vittorio Roidi (docente La Sapienza di Roma) e Ruben Rossello (Presidente Atg). Argomento dell’incontro saranno l’etica e la qualità nel giornalismo contemporaneo.

Tutte le serate pubbliche sono ad accesso libero, ma è gradita la registrazione presso questo indirizzo mail. Inoltre, tutte le conferenze serali saranno trasmesse in streaming sul sito della CORSI.

Due workshop:

Inoltre, fanno parte del programma anche due workshop che avranno luogo presso l’Auditorium dell’Università della Svizzera italiana pensati per gli studenti ma aperti al pubblico. Il primo, “Servizio pubblico e informazione: le nuove sfide” si terrà il 20 marzo e sarà composto da due differenti tavole rotonde. Alle ore 14 interverranno Gabriele Balbi (docente Usi), Marco Pratellesi (Gruppo Espresso), Philippe Mottazz (Anyscreen) e Stephan Russ-Mohl (Direttore Ejo e docente Usi), mentre alle 16.15 sarà il turno di Giuseppe Richeri (docente Usi), Jeanne-Pierre Jacquemin (Rtbf) e Aldo Sofia (giornalista).

Il secondo workshop, invece, è in programma per il 3 aprile e avrà come titolo “Runaway Kids? Pubblici in fuga mentre esplode l’offerta di programmi di intrattenimento e di informazione”. Anche in questa occasione, la giornata sarà divisa in due differenti appuntamenti. Alle 14.00 apriranno i lavori Andrea Piga (Srf), Benedetta Prario (docente Usi), Massimo Scaglioni (ricercatore Usi e Università Cattolica di Milano) e Stephan Russ-Mohl (docente Usi e direttore dell’Ejo). Mentre alle 16.15 interverranno Luca De Biase (Nòva, Il Sole 24 Ore), Philip Di Salvo (editor Ejo e giornalista) e Lorenzo Cantoni (docente Usi).

La partecipazione ai workshop è gratuita, ma occorre registrarsi confermando la partecipazione a questo indirizzo email

Il calendario completo degli eventi è consultabile e scaricabile qui:



Speciale 10 anni di Ejo:

“Osservando il quarto potere”, di Stephan Russ-Mohl
“Quel ponte tra redazioni e accademie”, di Marcello Foa
“La sfida di Internet all’informazione”, di Matteo Airaghi

Print Friendly

Tags:, , , , , , , , , , ,

Condividi con un amico