Come cambia il sito del New York Times

7 gennaio 2014 • Digitale • by

Il New York Times ha annunciato un redesign del suo sito Internet, presentando alcune delle novità che andranno a cambiare l’esperienza di lettura del suo portale Web. Le novità interessano sia la versione desktop sia quella smartphone e tablet e sono presentate in una sezione del sito del quotidiano dedicata. Il lancio è previsto per l’8 gennaio.

Dal punto di vista grafico, non ci sono cambiamenti radicali: il sito mantiene lo stile sobrio e istituzionale su cui ha costituito la sua immagine e la sua reputazione, ma ci sono nuovi accorgimenti molto interessanti che rappresentano un bel passo avanti nella readign experience del sito. Non a caso, infatti, il New York Times ha scelto come claim dell’operazione un emblematico “abbiamo scelto una Web experience con te in mente”: lettore al centro per una più scorrevole e continua esperienza di lettura.

 

I cambiamenti sono semplici e in linea con alcuni dei trend che stanno caratterizzando il design dei siti di informazione in tempi recenti. Il giornale della Grande Mela ha preparato infatti un nuovo sito Internet “più agile, più veloce e più intuitivo” basato su un’esperienza di lettura più “immersiva”:

Continuum:
In verticale e in orizzontale: gli articoli, infatti, potranno essere letti “tutti di un fiato” e con un unico scroll dall’alto verso il basso, senza dover cliccare su nessun tasto “continua”. Le sezioni del sito, invece,  saranno più facilmente raggiungibili (e da ogni pagina) in modo da offrire una lettura continua e consentire ai lettori di passare in un click da un pezzo al’altro dell’offerta del quotidiano. Il sito si presenta come un continuum di contenuti, offrendo a chi legge strumenti più snelli per crearsi percorsi propri tra i contenuti.

Più immagini (e più grandi):
Rifacendosi alla sua tradizione di fotogiornalismo (di cui un ottimo esempio è il blog Lens), il New York Times ha annunciato che il nuovo sito punterà ancora di più sulle fotografie, offrendone di più e in formati più estesi. Stando a quanto ha presentato il New York Times oggi, le foto saranno “cliccabili” e ingrandibili a tutta pagina, anche durante la lettura di un articolo.

Breaking News mentre accadono e più link:
Le breaking news appariranno su ogni pagina del sito, in cima, offrendo un servizio di “alert” continuo. Inoltre, il nuovo NyTimes.com spingerà ancora di più sul suo archivio di articoli, offrendo più e maggiormente enfatizzati collegamenti a “related stories” con uno scroll orizzontale offerto in ogni pagina.

Native Advertising:
Insieme al redesign del suo sito, il New York Times ha annunciato che si unirà ai tanti altri editori che utilizzano il native advertising con una piattaforma dedicata, come strategia per “rimettere in sesto la crescita della pubblicità online”. Arthur Sulzberger Jr. ha parlato comunque chiaramente di “netta separazione” tra contenuti giornalistici e a pagamento, che saranno offerti anche in veste multimediale con “filmati, formati narraviti e data visualization”.

Gli articoli promozionali saranno evidenziati dal disclaimer “Paid Post”. I testi saranno realizzati dallo staff della pubblicità e il New York Times a questo proposito ha annunciato sì “nuove assunzioni”, ma anche un “ricalibramento” della sezione adv, compresi anche dei licenziamenti. Stando a quanto scrive Ad Week, inoltre, il primo brand a sfruttare la nuova piattaforma del New York Times sarà Dell, a partire da domani.

Print Friendly

Tags:, , , , , , , , , , ,

Condividi con un amico