La società non ha bisogno di giornali, ma di giornalismo

25 febbraio 2010 • Digitale • by

Clay Shirky e gli effetti della discontinuità tecnologica introdotta da Internet nel mondo della comunicazione

In un incontro promosso dallo Joan Shorenstein Center dell’Università di Harvard, dal titolo How to make money in news: new business models for the 21st century, Clay Shirky – professore  associato alla New York University dove insegna New Media all’interno del programma sulle telecomunicazioni interattive nonché uno dei più autorevoli e massimi esperti riguardo agli effetti sociali economici introdotti da Internet –  è intervenuto in un panel di giornalisti e operatori del settore formulando la seguente affermazione:

Prima di vedere la luce alla fine del tunnel ci vorrà ancora tempo, e le cose non miglioreranno nell’immediato. I cambiamenti cui è soggetto il mercato dell’informazione continueranno a introdurre momenti di discontinuità nei sistemi editoriali esistenti e il futuro è ancora tutto da immaginare”.

Per comprendere la prospettiva in cui si cala la visione di Shirky in merito al rapporto tra Internet media e giornali la domanda che ci si deve porre non è come salvare i giornali, ma come salvare il giornalismo. La società – afferma Shirky, non ha bisogno di giornali, ma di giornalismo.

La sua visione in merito alla rivoluzione dei media e ai possibili futuri è raccontata in questo video.

GRITtv: Clay Shirky: The Social Media Revolution
Caricato da visionontv. – Scopri altri video scientifici

Print Friendly, PDF & Email

Tags:, , ,

Condividi con un amico