Glocal13: vivere il locale in una dimensione globale

7 novembre 2013 • Giornalismi • by

I festival del  giornalismo sono importanti, eccome. Sono sinonimo di cultura, innovazione, incontro, contaminazione e stimolano lo scambio di idee, la nascita di progetti, aprono visioni sul futuro. Elementi dei quali oggi più che mai abbiamo bisogno nel giornalismo a tutti i livelli, globale e locale, e in tutte le forme, dal cartaceo al digitale. E allora ben vengano i Festival, come quello  imminente che animerà la città di Varese: Glocalnews. Lanciata un anno fa da Marco Giovannelli, viterbese di origine, varesino di adozione, direttore della testata online VareseNews, la filosofia della manifestazione è quella di “vivere il locale in una dimensione globale”  fungendo da osservatorio  che tiene conto delle logiche locali e globali insieme (intervista a Marco Giovannelli su Lsdi).

Quest’anno in scena dal 14 al 17 novembre, un giorno in più rispetto allo scorso anno, Glocalnews offre un ricchissimo programma di  60 incontri, 11 workshop, 3 serate, eventi collaterali, una rappresentazione teatrale per i ragazzi delle scuole, una sfida giornalistica per i più giovani, 130 speaker tra giornalisti provenienti da tutta Europa, imprenditori, rappresentanti delle istituzioni e artisti.

Solo per citarne alcuni, giovedì 14 novembre  Marco Pratellesi, (Gruppo L’Espresso), Marco Bardazzi (La Stampa), Paolo Rastelli (Corriere della Sera), Luca Sofri (Il Post) e Diana Letizia (Il secolo XIX) parleranno di come è cambiato il lavoro in redazione nell’era digitale mentre venerdì 15 novembre Luis Izquierdo Labella (La Vanguardia), Jon Kingsbury (direttore della Fondazione Nesta, National Endowment for Science, Technology and the Arts ), Natascha Fioretti (Ejo)  coordinati da Mario Tedeschini Lalli (Gruppo L’Espresso) discuteranno di giornalismo locale in Europa. Di come si sostiene invece una testata digitale locale si occuperanno invece Gabriele Ronchini (4wmarketplace), Aldo Daghetta (Etalia), Davide Pozzi (Hardware upgrade), Roberto Binaghi (Mindshareword), Paolo Pozzi (New Tabloid) moderati da Marco Giovannelli (direttore Varesenews). Ma anche citizen journalism, smart cities, giornalismo culturale nell’era digitale, e-book saranno al centro di quella che promette essere una festa del giornalismo iperlocale, tra l’altro a pochi km dal Ticino con tanti appuntamenti anche serali come quello di venerdì, Terra & Acqua, uno spettacolo con Davide Van de Sfroos, Roberta Milano e Aldo Bonomi che tra musica e video viaggia alla scoperta del lago di Como tra musica, poesia, arte, tradizione, gastronomia e natura.

Tutti gli incontri, eventi e collaterali di Glocal13 sono gratuiti e a ingresso libero (per le serate, la prenotazione, sempre gratuita, è obbligatoria). È sempre possibile prenotare un posto al Festival registrandosi sul sito.

Guardando al progetto di Glocalnews, nato dall’esperienza di successo del quotidiano online Varese News, la sensazione è che la dimensione locale, di prossimità delle news in territori circoscritti come i nostri, sia sempre più importante, ed anche vincente quando si è in grado di sfruttare tutte le potenzialità date dalle nuove tecnologie e dai nuovi strumenti di ricerca, selezione e diffusione delle notizie. Certo da sole non bastano, ci vuole una approfondita conoscenza del territorio e dei suoi attori anche perché il rapporto è così stretto da non permettere errori “lo sbaglio commesso da un giornalista sulla pagina nazionale nel trascrivere un nome di persona o di un luogo, in un articolo su un fatto di cronaca che dalla dimensione locale si è guadagnato rapidamente le platee nazionali e internazionali, vedi appunto il caso Concordia, ha meno peso rispetto ad un errore similare su un sito locale. Per il  rapporto continuo che il sito locale ha con il proprio territorio” (intervista a Marco Giovannelli su Lsdi. Poi c’è il senso di comunità, di appartenenza che aiutano a creare un legame stretto con i lettori. Dimensioni che anche le testate nazionali digitali cercano di coltivare sempre di più creando delle comunità di interesse intorno a precise tematiche. C’è tutto un mondo insomma che ruota intorno alle notizie, a chi le pubblica e a chi le legge, un mondo in cui i confini, le demarcazioni nette tendono a sfumare sempre più lasciando invece spazio alle contaminazioni e alle sperimentazioni. Se ne parlerà insieme dal 14 al 17 novembre a Glocalnews, evento di cui l’Osservatorio europeo di giornalismo è media partner.

Hashtag della manifestazione: #Glocal13

Se volete partecipare al Bloglab e fare un’esperienza giornalistica guardate qui

Print Friendly

Tags:, , , , , , , , , ,

Condividi con un amico