Lugano, una serata su mafia e giornalismo in Svizzera

18 maggio 2016 • Brevi, Giornalismi • by

mafia

Un momento dell’inchiesta di Falò / RSI dedicata alle infiltrazioni mafiose in Svizzera

“Svizzera e Ticino disarmati di fronte alla Mafia? Un dialogo tra magistrati e giornalisti”


È successo poche settimane fa a Frauenfeld, nel canton Turgovia,  ma poteva capitare in Ticino o in qualunque altro cantone: 15 persone residenti in Svizzera e accusate di appartenere alla ‘ndrangheta calabrese arrestate nell’ambito dell’inchiesta denominata “Operazione Helvetia” e coordinata non dalla Svizzera ma dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria. Secondo molti osservatori si tratta di un fatto grave,  che mette a nudo le lacune del sistema giuridico svizzero, impossibilitato a intervenire in modo specifico contro le infiltrazioni mafiose. Un’analisi contestata da altri addetti ai lavori che ritengono più che sufficienti  le leggi esistenti in Svizzera. Quali le zone d’ombra, in Svizzera e in Ticino che consentono l’infiltrazione della criminalità organizzata di matrice mafiosa ? Qual è il ruolo e quali sono i limiti del giornalismo investigativo? Un confronto aperto e franco tra chi si occupa di inchieste di mafia  quale magistrato e chi se ne occupa quale giornalista.

Invito alla conferenza pubblica:
Martedì 24 maggio ore 18.00. Lugano, Università della Svizzera Italiana, Aula 11 (Palazzo Rosso)

Interverranno:

  • Antonio De Bernardo, sostituto procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, titolare di “Operazione Helvetia”.
  • John Noseda, Procuratore Generale del Canton Ticino
  • Paolo Bernasconi, ex-procuratore, esperto giuridico e consulente scientifico per varie organizzazioni internazionali e governi.
  • Maria Roselli, giornalista, autrice di numerose inchieste di Falò/RSI sulle infiltrazioni mafiose  in Svizzera
  • Cecilia Anesi, giornalista, cofondatrice di IRPI (Investigative Reporting Project Italy) e curatrice con Correctiv del blog italo-tedesco “La Mafia”

L’incontro, moderato da Aldo Bertagni, vicedirettore de La Regione, è organizzato dall’Associazione Ticinese dei Giornalisti / Impressum; l’organizzazione svizzera per il giornalismo d’inchiesta investigativ.ch e in collaborazione con l’Osservatorio europeo di Giornalismo (Ejo). Il dibattito sarà introdotto dalla presentazione del sito investigativ.ch con Ruben Rossello, Presidente di Atg e Serena Tinari, giornalista, del comitato direttivo di investigativ.ch. L’ingresso è libero.

Evento in collaborazione con:

logoATG

logoInvestigativ

 

Print Friendly

Tags:, , , , ,

Condividi con un amico