Giornalismo pericoloso

9 giugno 2008 • Media e Politica • by

Schweizer Journalist, aprile-maggio, 2008

Il fatto che il settore delle Pubbliche Relazioni rappresenti un pericolo nonché una minaccia per il giornalismo “independente” è stato negli ultimo vent’anni al centro di molti dibattiti  scientifici. Philomen Schönhagen, ricercatrice presso l’Università di Friburgo (Svizzera), si è assunta il non facile  compito di indagare le origini delle PR.

Inizialmente, le PR sono state una risposta ai molti sbagli del giornalismo di quei tempi. Infatti, la causa principale che ha dato origine alla PR come un ambito a sè è stato “ il discontento, almeno tra coloro coinvolti, di come determinati temi venivano trattati in modo distorto, o non trattati affatto, diffondendo l’idea che il giornalismo e i media fossero di parte”, per lo meno in quel periodo. Inoltre Schönhagen getta luce sulle origini delle PR in Svizzera. Già nel 1886, per esempio, la ditta di condimenti  Maggi creò un “ Ufficio stampa e pubblicità” per difendersi dalla campagna lanciata contro di lei nel periodo precedente la  prima guerra mondiale. Cos’altro possiamo imparare da tutto questo? Probabilmente che sono stati il giornalismo e le sue debolezze la causa del suo malessere e della “distruzione creativa” di cui è affetto tutto il settore.
Bibliografia: Philomen Schönhagen, “Ko-Evolution von Public Relations und Journalismus: Ein erster Beitrag zu ihrer systematischen Aufarbeitung“, in: Publizistik, 53. anno, vol. 1, 2008, p. 9-24
Print Friendly

Condividi con un amico