La City, University of London ospiterà l’European Journalism Observatory

3 Settembre 2020 • Brevi, Giornalismi, Più recenti • by


L’European Journalism Observatory (EJO) si espande alla City, University of London. A partire da settembre 2020, infatti, il Department of Journalism dell’università londinese prenderà il posto fin qui occupato dal Reuters Institute for the Study of Journalism dell’Università di Oxford, che ha gestito le operazioni dell’EJO in lingua inglese sin dal 2013.

Grazie a un finanziamento della Stiftung Presse-Haus NRZ e della stessa City, University of London, il network EJO andrà a sostenere ulteriormente il profilo di ricerca del Department of Journalism della City, aprendo opportunità di collaborazione a progetti pan-Europei dedicati ai maggiori temi giornalistici e della ricerca sui media.

Colin Porlezza, Direttore del sito inglese dell’EJO nella nuova gestione City ha dichiarato: “alla City siamo entusiasti della possibilità di unirci alla famiglia dell’EJO, in particolare in un momento così critico in cui temi globali come la pandemia, il cambiamento climatico, gli attacchi alla libertà di stampa, la sorveglianza e la dataficazione della società, oltre ai potenziali e ai pericoli posti dall’intelligenza artificiale stanno impattando sul giornalismo in tutto il mondo. Collaboreremo con gli altri partner internazionali dell’EJO per contribuire a creare  una relazione più simbiotica tra giornalismo praticato e accademia e per aiutare a portare la ricerca sul giornalismo più recente sulle scrivanie degli accademici, dei giornalisti e dei manager del settore mediatico”. Oltre a Colin Porlezza, Natricia Duncan, dottoranda presso la City, lavorerà al sito inglese EJO in qualità di editor.

Sin dalla sua fondazione, avvenuta all’USI di Lugano nel 2004 per volere del Prof. Stephan Russ-Mohl, l’EJO si è espanso in vari paesi europei ed è ora attivo in 13 stati e in altrettante lingue. La collaborazione tra gli enti di ricerca coinvolti nel progetto ha facilitato la circolazione della ricerca sui media e delle best practice giornalistiche, superando le barriere nazionali. Nel 2019, l’EJO ha vinto il prestigioso Günter Wallraff Prize per il suo contributo a una migliore comprensione delle diverse culture giornalistiche europee. La nuova partnership con la City, University of London si concentrerà in particolare sull’espansione ulteriore del progetto in Europa e in Nord America.

Print Friendly, PDF & Email

Tags:, , ,

Condividi con un amico